Davide Daolmi

Professore associato | Università degli studi di Milano

dipartimento

Beni culturali e ambientali
Via Noto, 6 | 20141 Milano | +39 0250332049

insegnamenti

 

Storia della musica medioevale e rinascimentale
Laurea triennale

Storia delle teorie musicali
Laurea magistrale

Dal testo alla performance II
Laboratorio

collegamenti

ricevimento | appelli esame

pagina web

examenapium.it

 

 

 

 Storia della musica medioevale e rinascimentale | triennio

Anno accademico 2020-2021

I semestre, da martedì 15 settembre 2020 | 9 cfu (60 ore) | unimi
online: martedì 12:30-14:30 | mecoledì 12:30-14:30 | giovedì 12:30-14:30

I trovatori al tempo delle Crociate

Si presenteranno gli snodi chiave della storia della musica pre-barocca con riferimento alle tematiche connesse alla monodia profana dei secoli xii e xiii (trovatori, trovieri, minnesänger) e agli sviluppi della lirica cortese.

Fase emergenziale: Le lezioni si terranno in videoconferenza utilizzando Teams, in sincrono secondo gli orari previsti dal corso | Archivio delle lezioni.

Accesso al corso: Da Teams la prima volta sarà necessario selezionare "Team" (fascia a sinistra), accedere a "Tutti i team" (in alto a sinistra), quindi cliccare su "Unisciti a un team o creane uno" (in alto a destra), e poi su "Partecipa a un team con un codice" inserendo uv0358j. Dal riquadro sarà possibile accedere al corso entrando e cliccando su Partecipa (banner presente solo negli orari del corso).

Esame

L'esame prevede un colloquio orale in cui il candidato deve portare, oltre al programma indicato, un approfondimento a piacere* relativo alla storia della musica prima del 1600 preparato su testi selezionati dal candidato, diversi da quelli già segnalati nella bibliografia del corso.

* Si tratta di scegliere un argomento (un brano, un genere, una forma, una circostanza storica…) di cui s’è fatto cenno durante il corso (o presente nel manuale) e su cui il candidato voglia fare una piccola ricerca (con documentazione diversa da quella indicata in bibliografia), da esporre in pochi minuti e su cui potrò fare domande (il lavoro non è necessario sia scritto). Oltre alla precisione della presentazione valuterò anche l’originalità della scelta (apprezzate chiavi di lettura personali, purché documentate). Vanno esclusi temi ampi, che si sviluppano nel tempo o dai confini poco definiti: più l'argomento è piccolo e circoscritto meglio è (mi permette di valutare la capacità di approfondimento). Se decidete di proporre un brano musicale, vanno conosciute fonti antiche (musiche ed eventuali altre testimonianze) ed esecuzioni moderne. Indispensabili per qualunque argomento almeno un paio di riferimenti bibliografici a cui avete avuto diretto accesso.

Fase emergenziale: L'esame è orale e sarà svolto su Teams secondo il calendario indicato. Codice di accesso: i137xe1. Qui alcune informazioni.

.

Programma/bibliografia

A. Conoscenza elementare della musica e della metrica

Potrà essere sviluppata durante il semestre (per iniziativa personale o frequentando il laboratorio Formazione musicale di base). Dispense consigliate:

– Pagine on line di teoria musicale, da Ottó Károlyi, La grammatica della musica, Torino: Einaudi, 1969, pp. 19-64.

– Pagine on line di metrica italiana, da Carmelo A. Sambugar, Armonia e stile, Firenze: La nuova Italia, 1966, pp. 6-7, 10-11, 436-453.

B. Parte istituzionale

– Davide Daolmi, Storia della musica: Dalle origini al Seicento, Firenze: Le Monnier, 2019 | info

– Il volume può essere implementato dalla dispensa on line Temporum stirpis musica.

C. Parte monografica (solo per l'esame da 9cfu)

Materiali messi a disposizione su questa pagina durante il corso.

Bibliografia sostitutiva del modulo C per non frequentati

– Luciano Formisano, La lirica romanza nel medioevo, Bologna: Il Mulino, 2012.

Uno fra questi due titoli:
– Francesco Zambon, I trovatori e la crociata contro gli albigesi, Roma: Carocci, 2011.
– Ulrich Mölk, La lirica dei trovatori, Bologna: Il Mulino 1996.

Programmi dei corsi precedenti | triennio

 

 

 

 Storia delle teorie musicali | magistrale

Anno accademico 2020-2021

II semestre, da febbraio 2021 | 6 cfu (40 ore) | unimi
aula K32

Invenzione dell’early music

La riscoperta della musica antica, con particolare riferimento al secondo dopoguerra, ha rinnovato l’approccio della pratica musicale, introducendo concetti di autenticità, filologia, prassi storicamente informata che hanno dato vita a un dibattito molto accesso, in gran parte ideologico, che ha trovato solo ora una più ragionevole collocazione storica.

Esame

Il corso è destinato ai frequentanti. Chi fosse impossibilitato a frequentare e volesse comunque inserire l'esame nel piano di studi è tenuto a prendere appuntamento con il docente per definire un diverso programma.

Programma/bibliografia

– Materiali forniti durante il corso

La bibliografia, da definire, farà in gran parte riferimento a:

– Davide Daolmi, Storia della musica: Dalle origini al Seicento (Firenze: Le Monnier, 2019).
– Nick Wilson, The art of re-enchantment: Making early music in the modern age (New York: Oxford University Press, 2014).
La Polifonica Ambrosiana (1947–1980): Musica antica nell'Italia del secondo Dopoguerra, ed. Livio Aragona (Lucca: Lim, 2017).
Recomposing the past: Representations of early music on stage and screen, ed. James Cook et al. (Abingdon: Routledge, 2018).
The Oxford handbook of music and medievalism, ed. Stephen C. Meyer, Kirsten Yri (New York: Oxford University Press, 2020).

Programmi dei corsi precedenti | magistrale

 

 

 

 Dal testo alla performance II | laboratorio

Anno accademico 2020-2021

II semestre, da febbraio 2020 | 3 cfu (20 ore) | unimi
aula K32

Cantare frottole

Il laboratorio ripercorre l’intero processo di riscoperta della frottola cinquecentesca, con specifico riferimento al ms. Basevi 2441. Verrà indagata la pratica antica della canzone d’intrattenimento, la sua trasmissione scritta, la restituzione moderna e aspetti relativi alle edizioni ed esecuzioni di oggi.

I candidati potranno privilegiare specifiche proposte del laboratorio, dallo studio filologico della notazione bianca ai problemi che pone la moderna prassi della musica antica (sia a partire da registrazioni, sia attraverso personali proposte performative).

Locandina

Prerequisiti: Conoscenza dei fondamenti di teoria musicale.

Iscrizione: Inviare una mail al docente prima dell'inizio del laboratorio.